VFT Racing

UN WEEKEND SFORTUNATO PER FABIO MENGHI AD IMOLA

Dopo i test positivi effettuati durante l'inverno, Fabio Menghi ed il VFT Racing team, si erano presentati al primo appuntamento dell' #elfCIV17 sul circuito di Imola con le migliori aspettative.
Purtroppo però già dal giovedì il rider romagnolo, in una pista impegnativa come quella imolese, ha sentito riaffiorare alcuni dolori fisici ancora non del tutto risolti dopo le operazioni occorse lo scorso anno a causa dell'incidente in Australia.
Nonostante questi problemi Fabio Menghi ha avuto la possibilità di comprendere le reali potenzialità della sua Ducati panigale e di capire che tipo di lavoro svolgere con i tecnici ed il team per migliorare il suo feeling con la moto, ma anche per prepararsi al meglio fisicamente con i suoi preparatori.
Il VFT Racing è compatto e sta lavorando bene, la strada è quella giusta per permettere a Fabio di poter battagliare ad armi pari con i suoi avversari e poter stare davanti con il gruppo dei migliori.
Un peccato per Gara2 di domenica, perché era già stato fatto un buon miglioramento con alcune modifiche, ma la sfortuna ci ha messo nuovamente lo zampino, e la rottura del motore con conseguente perdita d'olio di una Aprilia che precedeva Fabio Menghi,
lo ha fatto incappare in una incolpevole scivolata insieme ad altri piloti.
Un weekend dunque in cui i giri effettivi effettuati sono stati pochi purtroppo, ma da cui il VFT Racing ed il suo pilota ripartiranno con già una buona base e con le idee chiare per delle modifiche che saranno provate nei prossimi test.
FABIO MENGHI: "Ero convinto di arrivare qui ad Imola ed essere subito a posto; i test invernali mi avevano dato riscontri positivi, ma evidentemente non avevo fatto i conti con le sollecitazioni fisiche e non solo in una pista tecnica ed impegnativa con quella di Imola. Ho sentito già dal giovedì alcuni dolori fisici e la fatica dovuta ad una postura non corretta non mi hanno dato la possibilità di effettuare molti giri. Poi ci si è messa di mezzo anche un po' di sfortuna devo dire, ed in Gara2, quando secondo me avevamo fatto un buon miglioramento, a causa della rottura di una Aprilia che ha perso tutto l'olio alla curva Tosa, sono scivolato e con me altri piloti purtroppo.
Peccato perché il team è molto compatto ed ha lavorato bene; abbiamo delle buone basi da cui ripartire ma prima di tutto mi devo sistemare io fisicamente, e poi sono certo che con questa moto potrò combattere con il gruppo dei migliori ad armi pari e stare davanti in questo campionato.
Faremo dei test prossimamente per sistemare alcune cose e sono fiducioso.
Ringrazio il team per il lavoro svolto durante tutto il weekend, la mia famiglia che mi sta' sempre vicino e tutti gli sponsor che mi supportano.
Mando un saluto ed un arrivederci ad i miei fans, ci vediamo al prossimo appuntamento!"