VFT Racing Team – Brenner a Most conclude a punti nella Worldssp

Si è concluso oggi il sesto round del campionato mondiale Supersport, disputato sul tracciato di Most, in Repubblica Ceca. Ieri i due piloti del team Romagnolo, Brenner e Smith, hanno disputato la Superpole classificandosi rispettivamente 23mo e 28mo. Nella gara, disputata nel tardo pomeriggio di sabato, Marcel è transitato ventesimo, mentre Kyle due posizioni più indietro. La gara odierna si è disputata in una giornata fresca e soleggiata. La gara è stata interrotta in anticipo per l'esposizione delle bandiere rosse in seguito alla caduta di un pilota, dopo solo quindici tornate delle diciannove previste. Cosi come ieri Smith è scattato dall’ottava fila, mentre Brenner è partito dalla decima fila. Nonostante la partenza dalle retrovie, Brenner è partito bene dalla decima fila, e al termine della prima tornata è arrivato già alla ventesima posizione. Con la tenacia del campione che lo contraddistingue ha risalito la classifica giro dopo giro, fino a raggiungere la zona punti. Marcel è riuscito a transitare quattordicesimo sotto la bandiera a scacchi, conquistando punti in ottica campionato. Difficile prova per Kyle Smith, che fatica a trovare il ritmo e nella foga di recuperare posizioni scivola nel corso dell’ottavo giro. Il prossimo round del Campionato Mondiale Supersport si disputerà nel weekend del 9, 10 e 11 settembre a Magny Cours in Francia. Autodrom Most – Repubblica Ceca - Campionato Mondiale Supersport Gara2: 1) Baldassarri (Yamaha) – 2) Bulega (Ducati) - 3) Manzi (Triumph) – 4) Oncu (Kawasaki) – 5) Sofuoglu (MV Agusta) - 6) Caricasulo (Ducati) ……… 14) Brenner (Yamaha) … n.c.) Smith (Yamaha)
Marcel Brenner: “Il weekend è stato duro ma ce lo aspettavamo, a dire il vero. Siamo partiti bene nelle FP1 ma poi la Superpole non è andata secondo i piani. Al mattino era bagnato e quindi sono uscito con una pioggia e un setup di gomme intermedie, ma presto mi sono reso conto che la pista si stava asciugando e che dovevo passare alle slick. Alla fine però non ho avuto il tempo di segnare un tempo veloce prima dell'uscita della bandiera rossa, e così mi sono qualificato ventinovesimo. Non sono partito molto bene in gara 1 ed è stato difficile fare sorpassi. Il mio ritmo è migliorato più avanti durante la gara e pensavamo di poter fare una migliore gara 2 se avessimo cambiato alcune cose nel warm-up di domenica. In effetti, ho fatto segnare tempi migliori nel warm-up rispetto al resto del weekend, quindi sembrava che avessimo fatto un buon passo. Sono partito meglio in gara 2 e dopo il primo giro sono arrivato ventesimo. Ho perso tempo combattendo contro altri piloti, perdendo il ritmo. Alla fine c'è stata bandiera rossa e sono arrivato quattordicesimo. L'obiettivo era finire in zona punti dopo la prestazione di sabato, cosa che ho fatto, segnando due punti, ma credo che avrei potuto fare di meglio. Comunque ora guardiamo avanti al prossimo round, mi prenderò una breve vacanza e poi mi allenerò duramente durante la pausa in preparazione alla seconda parte di stagione. Ringrazio il team e gli sponsor”.